dezone

11 dicembre, 2008

News before christmas

Filed under: gwt — Tag:, , , , , , , — S. Siculo @ 5:25 pm

Dovrei scrivere qualche articolo di più sul blog. Dovrei pure scrivere anche sul blog di javamac. Al momento ho la testa altrove, e quindi la voglia di postare manca. Ma per non far morire il blog di inedia devo scrivere qualcosa.

Riporto qualche notizia. Non mi piace farlo. Penso che chi voglia essere informato debba farlo a partire dalle fonti. Poiché questo blog non è una fonte, se non delle mie attività, non sono molto propenso a riportare notizie, a meno che non ritenga utile farlo per qualche ragione. In questo caso si tratta di alcune notizie su GWT che per me sono di una certa rilevanza.

Google ha pubblicato una roadmap succinta sulla prossima versione di GWT e sulle successive. L’unica previsione di rilascio approssimativa è quella della 1.6, che dovrebbe vedere la luce nel primo quadrimestre del 2009. Interessante è la lista delle novità previste dalla roadmap. Per la 1.6 sono previsti:

  • riorganizzazione dei file prodotti durante la compilazione per semplificarne il deploy; una nuova architettura dell’hosted mode, più facilmente customizzabile, che consente la migrazione dell’hosted mode da tomcat a jetty;
  • event handler generici (i listner specifici dei vari controlli d’interfaccia verranno deprecati);
  • performance migliori sulla gestione delle stringhe (in pratica è una reinplementazione più performante delle classi StringBuilder e StringBuffer, al momento realizzate usando l’operatore di concatenazione delle stringhe di javascript, notoriamente poco performante in Explorer);
  • diverse ottimizzazioni sul compilatore (meno male!), tra cui la generazione delle permutazioni del codice usando più thread, così da sfruttare meglio i processori multicore; classi DatePicker e LazyPanel migrate dall’incubator.

Altre notivà verranno introdotte dopo la 1.6. Tra queste sono degne di nota: protocollo RPC più performante; costruzione dell’interfaccia in modo dichiarativo (tramite markup?); in-browser hosted mode, che permetterà di provare la propria applicazione in hosted mode ma dentro un browser a scelta.

Altra notizia è che RedHat ha firmato il Google Contributor Agreement per GWT. La ragione di questa mossa che porta RedHat, nello specifico la divisione JBoss, a contribuire allo sviluppo di GWT, sembra essere la ricerca di una migliore integrazione tra JBoss Seam e GWT. È una notizia che ho il piacere di apprendere.

L’ultima notizia invece riguara me. Sono diventato commiter di JBoss Wise. Nella pagina dei membri del team di Wise non trovere alcuna menzione di me. La ragione è che pur essendo diventato commiter non sono ancora attivo. Cioè, non ho fatto alcun commit, per cui non è stato aggiunto il mio nome. Appena potrò dedicare del tempo al progetto, mi occupero della nuova web gui. Naturalmente sarà fatta con GWT. A causa del cambio di licenza, non sarà basata su GWT Ext. Non è stata presa una decisione in merito. Un possibile candidato potrebbe essere GWT Mosaic. Mi piace il fatto che non ha dipendenze da framework javascript.

Per il momento è tutto.

A presto!

Edit: segnalo un paio di articoli sull’accordo tra RedHat e Google: il primo è di Rich Sharples, il secondo di Matt Asay.

Un commento in proposito. Una maggiore integrazione tra Seam GWT mi permetterebbe di usare alcune caratteristiche interessanti del framework di JBoss senza avere a che fare con JSF, che ritengo inadatto allo sviluppo di RIA. Al momento non c’è una ragione particolare per usare Seam con GWT. Per cui posso dire di essere uno degli sviluppatori che avrebbe gradito una mossa di questo tipo. Vedremo cosa ne nascerà.

About these ads

1 commento »

  1. Uè, complimenti per l’achievement e in bocca al lupo per i tuoi futuri checkin! In attesa del B.B.B. (battesimo da build break)! :P

    Commento di Paperino — 12 dicembre, 2008 @ 7:29 pm


RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Silver is the New Black Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: